facebook
twitter

BASSA GRADAZIONE ALTO GRADIMENTO

FRA TRADIZIONE E SPERIMENTAZIONE, LA PROPOSTA DI UNA PICCOLA AZIENDA DEL TERRITORIO IN UN MERCATO DEL VINO CHE CHIAMA A NUOVE SFIDE.

Volevo fare il vino che non sono mai riuscita a trovare.
Un vino a bassa gradazione alcolica, ma comunque un vino a tutti gli effetti.
Un vino dal colore intenso, dai profumi accattivanti e dal gusto sincero.
Un vino versatile, da concedersi in ogni momento e situazione, ma che limitasse la percezione e l'effetto dell'alcol.
Infine, un vino ottenuto da un vitigno autoctono, in cui potessi ritrovare la nostra terra.

Dopo anni di ricerca e di sperimentazione, in campagna e in cantina, ora è realtà.
Questo è il vino che ho tanto cercato, questo è il mio 9punto9.
Un ringraziamento particolare va ad Angelo, che guida le mie scelte in questa splendida avventura nel mondo del vino.
Un ringraziamento speciale a chi supporta questo progetto, quotidianamente, con il proprio impegno incondizionato e la propria passione: Marina, Giulia, Paolo e Paola.

La bassa gradazione di 9.9 è il risultato di una lunga sperimentazione e di precise scelte vitivinicole in campagna e in cantina.

Per ottenere 9.9 abbiamo scelto il Marzemino, un vitigno autoctono italiano di cui si ha traccia a partire dal XV secolo, soprattutto nell'area compresa tra Brescia e Padova. Oggi è particolarmente diffuso in Trentino, ma anche in altri territori ha saputo dimostrare le sue potenzialità.

Da sempre presente nella viticoltura del Montenetto, il Marzemino (che dalle nostre parti si sente chiamare anche Berzemino) fa parte del disciplinare del Capriano del Colle DOC e del Montenetto di Brescia IGT.

LA BASSA GRADAZIONE

9.9 è il risultato di precise scelte vitivinicole:

  • La vendemmia a mano in tre tempi diversi, tesa ad esaltare le caratteristiche del vitigno in base alla maturazione.
  • La vinificazione separata in piccoli vasi vinari a bassa temperatura
  • La fermentazione parziale a grappolo intero e la breve macerazione sulle bucce.

9.9 sa stare in compagnia.
Ideale in pausa pranzo, come aperitivo e perfino dopo cena, garbato e piacevole abbinamento alla semplicità genuina della tradizione gastronomica italiana.
Da servirsi a temperatura ambiente, oppure un po' più fresco, anche con i piatti a base di pesce.

DA SBICCHIERARE
PER UN APERITIVO
TRA AMICI

PER UNA
CENA
A QUATTRO

IDEALE
PER UN RAPIDO
PRANZO DI LAVORO A DUE

Carattere trendy,
gusto nostrano.
9.9 si propone come alternativa a cocktail e sfida tutta italiana ai ready-to-drink!
Piacerà anche a chi di solito non sceglie (o non regge!)
il vino...

(Si ringrazia per la foto OH! FICOMAECO, Brescia)

vendemmia
Da fine agosto a ottobre, in tre momenti distinti
coltivazione
Biologica
forma di allevamento
Guyot
resa
90 q/ha
vinificazione
In vasche inox termocondizionate
affinamento
Affinato in vasche inox per 5 mesi con batonnage sui lieviti;
1 mese in bottiglia prima della messa in commercio
gradazione
9,5%
Acquista Altri prodotti

Il piacere di assaporare l'armonia tra il vino e i profumi e i colori della natura, dell'erba spontanea, dei fiori della campagna circostante.
9.9, gli amici, il sole, la brezza tra i capelli.
Ecco un perfetto déjeuner sur l'herbe.

"Abito in città e proprio per questo è
forte in me il desiderio di
riappropriarmi del legame con la
terra. Nel farlo, desidero realizzare
qualcosa di cui essere orgogliosa.
L’incontro con questa piccola azienda,
in un territorio al di fuori del circuito
dei più blasonati e famosi, è stato per
me un colpo di fulmine. Mi sento
molto coinvolta nel progetto, che sta
prendendo forma grazie a un gruppo
in maggioranza femminile, ragione di
più per impegnarci e sentirci vicine,
con rispetto e gratitudine, alla forza
creatrice della natura e della terra
che abbiamo a disposizione."
Alessia Berlusconi

Ti ringraziamo fin d'ora se vorrai metterti in contatto con noi: rispondere alle tue richieste sarà un piacere.

Desideri ricevere informazioni sul 9.9 e sugli altri vini prodotti da La Contessa?

Gestisci un locale e sei interessato a organizzare un 9.9 social-party?

Vuoi visitare l'azienda? Ti piacerebbe organizzare il tuo aperitivo 9.9 presso la nostra cascina di Capriano del Colle?

Scrivici!

9punto9@vinilacontessa.it

 

Cascina Colombaroli

25020 Capriano del Colle, BS

 

+39 030 9747373

L'azienda vitivinicola La Contessa si colloca in un piccolo quadrilatero di terra, protetto da un'antica foresta di querce, alle pendici del Montenetto.

Qui la coltivazione della vite e la produzione di uva per la vinificazione avvenivano già dai primi del ‘900, grazie al lavoro dei mezzadri.
Oggi Capriano del Colle è una delle più piccole DOC italiane, storicamente vocata alla produzione di rosso.

Nel 2009 Alessia Berlusconi, imprenditrice proveniente da altri settori ma da sempre appassionata al mondo del vino, trova qui un luogo ideale per sviluppare il proprio progetto vitivinicolo.
Alessia dà inizio al suo percorso costituendo un gruppo di lavoro qualificato che la supporti in campagna, in cantina e, sopra ogni cosa, nella sperimentazione e nella ricerca di un vino originale, con un carattere proprio, riflesso delle

peculiarità del patrimonio pedoclimatico e ampelografico della zona.

L'idea che subito viene condivisa è quella del vino a bassa gradazione: è possibile ottenere un vino fresco e piacevole, appagante nei profumi e al gusto, eppure leggero, adatto alla pausa pranzo e tutte le volte che ci si voglia concedere un bicchiere, pur limitando la percezione e l'effetto dell'alcol?

Si dà il via a una sperimentazione sul Marzemino, vitigno autoctono da sempre coltivato in azienda, che per le sue caratteristiche genetiche e di espressione del territorio ben si presta a essere vinificato secondo l'idea perseguita: profumo, colore, piacevolezza e leggerezza.

Nell'agosto 2014 l'azienda ottiene la certificazione di viticoltura biologica: una strada impegnativa, ma intrapresa con convinzione per ottenere vini di qualità superiore, espressione sempre più vera del territorio, nel rispetto dell'ambiente e della biodiversità.